martedì 2 aprile 2013

Elogio dell'eresia

"E così accade che chiunque cerca le cause vere dei prodigi e si preoccupa di conoscere da scienziato le cose naturali e non di ammirarle da sciocco, è ritenuto generalmente eretico ed empio, ed è proclamato tale da quelli che il volgo adora come interpreti della natura e degli dèi. Essi sanno, infatti, che, distrutta l'ignoranza, è distrutto anche lo stupore, cioè l'unico loro mezzo di argomentare e di salvaguardare la loro autorità."

B. Spinoza, Ethica, I, appendice

Baruch Spinoza (1632-1677)
Ritratto di autore ignoto, ca. 1665
(Gemäldesammlung der Herzog August Bibliothek, Wolfenbüttel, Germania)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...